Premio Biol: quattro riconoscimenti alla Puglia

Premio Biol: vince un olio sardo, alla puglia 4 riconoscimenti (fonte antennasud.com)

BiolL’olio extravergine sardo “S. Andria” dell’Oleificio Sandro Chisu di Orosei in provicia di Nuoro ha vinto per il secondo anno consecutivo il Premio Biol, la manifestazione-concorso che ha posto a confronto in Puglia i migliori olii bio-extravergini da tutto il mondo. Il “S. Andria” è risultato il migliore assoluto dell’annata 2012 tra gli oltre 310 oli in gara giunti da 18 Paesi. La Puglia si è aggiudicata quattro premi: secondo posto per il “De Carlo” – monovarietale coratina di Bitritto, e terzo con il molfettese “Marcinase-Olio di Maria” di Gregorio Minervini, in ex aequo con il siciliano “Primo” dei Frantoi Cutrera di Ragusa. E sempre pugliesi sono i vincitori sia del BiolKids, l’Eccelso dell’andriese Agrolio, sia del BiolPack (miglior accoppiata etichetta-packaging assegnato da una specifica giuria di esperti in comunicazione e consumo), il fasanese “Pantaleo”, con i suoi materiali riciclabili ed il suo tris di etichette da colorare e spedire per una mostra online (premio speciale per l’innovazione della bottiglia allo spagnolo Cartijo de Suerte Alta). Tra i primi dieci il portoghese Risca Grande e lo spagnolo Rincon de la Subbetica. La proclamazione dei vincitori è avvenuta oggi nell’Oratorio Salesiano di Andria al termine dei lavori del BiolKids, progetto dell’Acu in cui un mini-panel di alunni delle scuole primarie ha affiancato i giurati internazionali per proclamare l’olio più piacevole per i giovani palati. La cerimonia di consegna dei premi si terrà il 26 marzo nella Camera di Commercio di Bari, in occasione del convegno inaugurale della “Settimana del bio in Puglia”.

(fonte antennasud.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.